Chi siamo

Il gruppo ha come principale obiettivo la ricostruzione storica dei Galli Cenomani, il popolo celtico che risiedeva nel territorio veronese,  il periodo storico scelto è compreso tra il II e il I secolo a.C., in piena romanizzazione dell’area padana.

Attivo sin dal 2004 il gruppo ha preso parte a diversi eventi di Rievocazione Storica italiani, nasce come associazione apolitica ed apartitica focalizzando principalmente il suo impegno nella divulgazione della storia inerente alle popolazioni celtiche dell’Italia Settentrionale, realizzando progetti legati all’aspetto della vita dei Celti.

Il nome e il simbolo

Le parole TEUTA KENOMANES AMBATII hanno una connotazione legata al territorio, oltre che naturalmente alla cultura celtica: TEUTA significa “tribù” nella lingua dei Celti, KENOMANES (rif. Cenomani) è il nome del popolo che ha abitato anticamente il territorio veronese. Il loro dominio però si estendeva dalla bassa pianura di Verona fino alle campagne del bresciano, toccando a macchie di leopardo anche le attuali provincie di Vicenza e Mantova.

AMBATII in lingua celtica identifica coloro che abitavano vicino al fiume (dal gallico ambe=fiume, cioè “quelli del fiume”).

Il simbolo che abbiamo utilizzato deriva dalla decorazione del fodero di una spada ritrovata nella necropoli di S. Maria di Zevio, e che rappresenta un triskele (un simbolo costituito da 3 spirali unite) stilizzato in stile plastico vegetale, presente in più di un’arma nella zona.


Annunci